Articolo tratto dal giornale di contrada "Il Borgheletto" (Settembre 2012)

sabato 01 settembre 2012

Eccoci ai motivi per i quali in caso di stress alcuni di noi tendono a mangiare esageratamente ed altri a provare quella spiacevole sensazione di stomaco chiuso. Alla base ci sono fattori personali quali la predisposizione a secernere maggiori o minori quantità di ormoni (glicocorticoidi) normalmente prodotti in risposta allo stress. Il tipo di stress, la tendenza tipica degli occidentali ad essere sottoposti a stressor-psicologici intermittenti (essere in ritardo, discutere con il collega, la crisi ecc.) per gran parte della giornata, predispone a diventare iperfagici.

Infine l’atteggiamento nei confronti del cibo, pensare con una certa insistenza di limitarne l’uso o mettersi a dieta predispone in caso di situazioni stressanti a diventare mangiatori compulsivi.